Sviluppi del modello Eitingon


Gennaio 2018

Ulteriori comunicazioni sullo sviluppo del modello Eitingon


Cari colleghi,

Vi abbiamo scritto ad agosto in merito alla decisione presa dal precedente Consiglio di "consentire in linea di principio una frequenza da 3 a 5 sessioni a settimana nel modello Eitingon dell'IPA".

In precedenza vi abbiamo scritto che, in quel momento, non era cambiato assolutamente nulla rispetto agli standard minimi accettabili secondo le regole dell'IPA. Abbiamo anche promesso che saremmo andati avanti con uno spirito di sensibilità e trasparenza, cercando una soluzione che cercasse di fondere le diverse esigenze e realtà.

Scriviamo ora per condividere i progressi compiuti durante la riunione del consiglio tenutasi dal 13 al 15 gennaio in Costa Rica. 

Dopo diverse conversazioni molto aperte e franche, siamo giunti a una decisione che sono lieto di dire che è stata approvata all'unanimità da tutto il Consiglio. Gli elementi chiave sono:

  • Le raccomandazioni della task force per la modifica del codice di procedura sono state accettate. 
    Ciò significa che qualsiasi Component Society che utilizza il modello di formazione Eitingon e desidera variare il proprio modello di formazione in linea con i nuovi requisiti di frequenza può ora farlo senza riferimento a nessun altro, ovviamente in linea con i propri processi democratici.
  • È stato concordato un calendario per l'attuazione di un processo di valutazione da utilizzare quando nuovi gruppi si applicano all'IPA. 
  • Sarà istituita una task force per l'implementazione, per riferire le loro raccomandazioni al consiglio entro gennaio 2019. Il nostro comitato internazionale per i nuovi gruppi ("ING") avrà quindi 12 mesi per sviluppare processi dettagliati che il consiglio dovrà prendere in considerazione nel gennaio 2020.
    È stato riconosciuto che, assumendo l'approvazione del Consiglio nel gennaio 2020, ING richiederebbe normalmente dai 3 ai 5 anni per completare la valutazione completa di qualsiasi nuovo gruppo in base a tali nuove procedure. È stato anche notato che ING non dispone di risorse illimitate: se molti gruppi applicano la tempistica potrebbe essere anche più lunga. In una successiva riunione del Comitato Esecutivo, è stato deciso di raccomandare al Consiglio che questa Task Force si assumesse anche la responsabilità di riesaminare e formulare raccomandazioni sulle Procedure di equivalenza.

 
Sono state concordate altre due task force: una task force sulla valutazione della qualità collegiale (CQA) e una task force sulla rappresentanza. 
Il mandato della task force collegiale di valutazione della qualità sarà "sviluppare proposte per un sistema collegiale di valutazione della qualità (il nome per questo deve essere soggetto a raccomandazione da parte della task force) che dovrebbe fornire un mezzo per condividere le migliori pratiche tra le società, comprese le inter -regionalmente, che dovrebbe impegnarsi con tutti i modelli formativi, e che dovrebbe rassicurare il Consiglio (ei Candidati) sullo standard di qualità raggiunto ". Il consiglio riteneva che fosse vitale per l'IPA disporre di un sistema unico e unificato di valutazione della qualità operante in tutti i modelli di formazione e in tutte le regioni. 


Il mandato della task force sulla rappresentanza sarà quello di "prendere raccomandazioni dalle parti interessate e di fare raccomandazioni al consiglio di amministrazione su quello che potrebbe essere un sistema di rappresentanza democratica più equo di quello attualmente in vigore, tenendo conto dei cambiamenti democratici nell'IPA da allora il sistema attuale è stato messo in atto, esaminando le tendenze per l'immediato futuro considerando l'aspirazione a creare una quarta regione IPA per l'Asia-Pacifico, considerando il giusto equilibrio tra candidati, membri, membri in pensione e società ".


Queste due task force produrranno entrambe i rapporti iniziali entro giugno 2018 e i rapporti finali (CQA) entro gennaio 2019 e (Rappresentanza) luglio 2019. 


È stato concordato che nel gennaio 2019 il Consiglio deciderà se desidera formare una nuova task force finale per rivedere i tre modelli di formazione, al fine di "considerare se (e come) misure più qualitative dovrebbero essere messe in atto e quali altre eventuali modifiche potrebbero essere auspicabili ". 
Ulteriori informazioni sull'ambito pianificato e sull'appartenenza a queste Task Force possono essere trovate in questo PowerPoint

 
Credo che questo risultato rispetti la posizione sia di coloro che desiderano vedere un piano d'azione chiaro per il cambiamento, sia di coloro che desiderano un tempo sufficiente nell'attuazione della decisione per consentire una pianificazione efficace per le proprie circostanze. Dovrebbe inoltre garantire a tutti che gli standard minimi dell'IPA vengono - e continueranno ad essere - rispettati in tutto il mondo.

Vorremmo in particolare ringraziare la Board Task Force e tutti i membri del Board of Representatives per il loro impegno nel produrre un risultato che rifletta sia la diversità che i valori condivisi dell'IPA.

Ufficiali IPA



agosto 2017



Cari colleghi,

Vogliamo cogliere l'occasione per condividere direttamente con tutti voi un'importante decisione presa dal precedente Consiglio a Buenos Aires il 23 luglio 2017. 

Si trattava di una "decisione in linea di principio di consentire una frequenza da '3 a 5 sessioni a settimana' nel modello di formazione Eitingon dell'IPA e di delegare al Comitato Esecutivo l'autorità di rivedere e approvare eventuali emendamenti al Codice di procedura che fossero richiesti per riflettere questo cambiamento. " 

Il Consiglio ha osservato che le attuali procedure di formazione dell'IPA rimarranno in vigore fino a quando il Consiglio non avrà concordato specifiche concretizzazioni della precedente decisione di principio del Consiglio.

Si è deciso di creare una task force che avrebbe portato avanti la decisione del consiglio, in vista della relazione di gruppo alla riunione del consiglio di gennaio 2018.

Il Comitato Esecutivo si è poi riunito il 1 ° agosto e ha deciso di costituire le Task Force in due fasi separate:

i) inizialmente, quattro membri del Consiglio (un Presidente, più un rappresentante per ciascuna regione) sarebbero stati nominati e incaricati di presentare proposte di modifica del Codice di procedura entro la riunione del Consiglio di gennaio 2018;
 
ii) dopo che gli emendamenti del Codice di procedura saranno stati concordati, saranno nominati altri 6 membri non membri del Consiglio (2 per ogni regione) e questo gruppo sarà incaricato di sviluppare proposte su come l'IPA può lavorare con le sue Organizzazioni Costituenti alla luce di queste nuove standard minimi.
 
Alla Task Force iniziale sarà richiesto di formulare eventuali raccomandazioni al Comitato Esecutivo entro la fine di novembre, in tempo per la revisione e per eventuali proposte che potrebbero richiedere l'approvazione del Consiglio da sottoporre alla riunione del Consiglio prevista per gennaio 2018.

Ulteriori dettagli sulla portata e sulla composizione delle task force saranno proposti e comunicati nei prossimi mesi.

Siamo molto consapevoli della gamma e della profondità delle discussioni e delle rappresentazioni che hanno avuto luogo su questo tema.

Sappiamo anche che questa è una questione che interessa molto ai colleghi e che ha avuto il potenziale per essere profondamente conflittuale. 

Siamo incoraggiati, tuttavia, dalla nostra capacità sia al Consiglio che nelle conversazioni più ampie con i Presidenti della Società di non essere d'accordo e tuttavia creare un contenitore per la riflessione e un dibattito costruttivo.

Nel raccomandare l'adesione alle due task force, desideriamo assicurarci di beneficiare della diversità e dell'equilibrio nell'ascoltare le molte prospettive, saggezza e intuizioni che devono plasmare la decisione, per la quale c'era un'ampia maggioranza a favore, una realtà.

Vogliamo rassicurare tutti i colleghi 

1) che in questo momento non è cambiato assolutamente nulla riguardo agli standard minimi accettabili secondo le regole dell'IPA. 
 
2) che andremo avanti con spirito di sensibilità e trasparenza cercando una soluzione che fonda armoniosamente le diverse esigenze e realtà.
 
 
 
Ufficiali IPA