Database di ricerca IPA

Dal 1997 l'IPA ha fornito finanziamenti per la ricerca in psicoanalisi. In quel periodo sono state assegnate più di 450 borse di studio e i ricercatori hanno pubblicato numerosi articoli e monografie derivanti da questo lavoro. Ogni ricercatore è tenuto a presentare un rapporto all'IPA sui risultati della propria ricerca; al fine di rispettare la libertà accademica, l'IPA finanzia gruppi indipendenti di ricercatori per svolgere il proprio lavoro e l'IPA stesso non è responsabile né del contenuto né dei risultati del lavoro di ricerca che finanzia.

La psicoanalisi ha una solida base di ricerca. L'IPA ha sostenuto lo sviluppo di questa base finanziando la ricerca. Questo database include descrizioni di ricerche supportate dall'IPA negli ultimi 15 anni.

Il nostro obiettivo è rendere i risultati della ricerca accessibili ai clinici, evidenziando il significato pratico della ricerca per la pratica. L'IPA è in debito con i ricercatori che hanno fornito le informazioni. I dati vengono ancora raccolti ed elaborati e, per ora, non sono rappresentate tutte le ricerche condotte con il supporto dell'IPA. La pubblicazione di ulteriori materiali è in corso. Aggiungi questo sito ai segnalibri e torna spesso per verificare la disponibilità di aggiornamenti.

Questo database include ora tutte le sovvenzioni concesse dall'IPA nell'ambito dei suoi programmi CERP o precedenti. La maggior parte delle sovvenzioni ha comportato la restituzione dei rapporti all'IPA; ma dove i risultati della ricerca mostrano un link astratto ma non cliccabile, non abbiamo ancora un rapporto per quella concessione. In alcuni casi ciò sarà dovuto alla vicinanza alla data di assegnazione o abbiamo concordato una proroga gratuita dell'investigatore principale per consentire il completamento del lavoro o della relazione.

Cercapersone dati
Cercapersone dati
 Articolo 1 a 50 of 528
di 11 
Mostra tutti 528
Principal InvestigatorCo investigatoreFare clic sul collegamento per il documentoAstrattoRound di premiazione
Cercapersone dati
Cercapersone dati
 Articolo 1 a 50 of 528
di 11 
Mostra tutti 528
J. Stuart AblonRaymond Levy; Tai KatzensteinUno studio naturalistico di psicoterapia psicodinamica breve per il disturbo di panico: identificare processi di cambiamento supportati empiricamenteQuesto studio ha cercato di indagare l'efficacia della psicoterapia a tempo limitato per il disturbo di panico quando condotta in modo naturalistico da medici che si autoidentificano come psicodinamici nell'orientamento. Le analisi secondarie hanno cercato di identificare le correlazioni del processo di esito e determinare la misura in cui il processo di trattamento si conformava al processo di trattamento ideale come descritto da medici esperti di diversi orientamenti teorici. Lo studio ha anche esaminato se il grado di conformità dei trattamenti al processo prototipico fosse correlato al risultato positivo.4/1/2001
Felipe Lecannelier Acevedo Mentalizzazione, regolazione emotiva e controllo dell'attenzione11/1/2002
Dra. Silvia Raquel Acosta Processo inconscio descrittivo e dinamico nelle sedute psicoanalitiche: ricerca sulla costruzione dinamica del dialogo clinico focalizzata sul funzionamento della mentalizzazione10/1/2015
Dott. Joseph Aguayo Storicizzare le origini della psicoanalisi kleiniana: l'evoluzione della teoria clinica di Melanie Klein e il suo successivo sviluppo a Londra 1914-2004 7/1/1999
Dott. Jaume Aguilar MatasLic. M. Victòria Oliva de Cantavella; Luis Mauri; Roser Noguera; Carme MiquelKleinian Psychoanalytic Diagnostic Scale (KPDS): una scala diagnostica per la ricerca interdisciplinareQuesto articolo riguarda la costruzione di una scala psicoanalitica, che è stata chiamata la scala Kleinian Psychoanalytic Diagnostic Scale (KPDS). Voleva essere uno strumento di valutazione basato sulla teoria delle relazioni oggettuali, con l'obiettivo di introdurre i pati3/1/2000
Sig.ra Sarah Ahlfs-Dunn Rappresentazioni materne interrotte: stabilità prenatale a postnatale in relazione al trauma interpersonale maternoIl primo obiettivo era indagare la relazione tra le esperienze materne dell'infanzia e il trauma interpersonale dell'età adulta e le rappresentazioni materne prenatali interrotte del bambino (come valutato dal Working Model of the Child Interview [WMCI] e dal nuovo schema di codifica WMCI-Disructed) all'interno di un campione di 120 donne principalmente a basso reddito e altamente traumatizzate che hanno partecipato a uno studio longitudinale (The Parenting Project, PI = Alissa Huth-Bocks, PhD). Il secondo scopo era quello di indagare la (in) stabilità delle rappresentazioni materne interrotte del bambino dalla gravidanza a 2 anni dopo il parto in relazione alla (in) stabilità delle esperienze traumatiche interpersonali materne. Inoltre, sono state pianificate analisi esplorative per indagare se i sottotipi di rappresentazioni materne interrotte del bambino variano in base al tipo di trauma interpersonale nell'infanzia o nell'età adulta sperimentato. Anche l'identificazione della prevalenza delle rappresentazioni materne interrotte del bambino in un campione ad alto rischio era un'intenzione dello studio di ricerca, poiché ciò non era stato fatto prima in letteratura.3/25/2011
Dott. med., Dipl. Psico. Luis Lauro Albalustri Trauma infantile, sindrome dell'intestino irritabile e prime relazioni oggettive5/1/2004
Dott. med., Dipl. Psico. Luis Lauro Albalustri Cortisolo, disturbo interno oggettivo e depressione12/6/2006
Dott. med., Dipl. Psico. Luis Lauro AlbalustriClaudia Nancy MinichelloPrime relazioni oggettuali in soggetti con disturbi somatoformi: fattori di personalità, depressione e ansiaQuesto documento riguarda la determinazione del tipo di relazioni oggettuali iniziali interiorizzate nei pazienti somatoformi, per indagare le caratteristiche della personalità, i livelli di depressione, ansia, fattori di stress e il loro impatto nei pazienti somatoformi, per stabilire9/1/2001
Dott.ssa Carolina Altimir Regolazione affettiva in psicoterapia: microanalisi del comportamento facciale e verbale nei momenti di rottura e risoluzione e sua associazione con il cambiamento terapeuticoRegolazione affettiva in psicoterapia: micro analisi del comportamento facciale e verbale nei momenti di rottura e risoluzione e sua associazione con il cambiamento terapeutico3/1/2010
Dott.ssa Marina Altmann de LitvanSylvia GrilConfronto tra scambio verbale di madre e analista e interazione non verbale di madre e bambini con problemi psicofunzionali: studio esplorativo basato sul modello dei cicli (Mergenthaler, Bucci) e sugli indicatori di attaccamento dei bambini (Massie Campbell Scale)Questo articolo si occupa di confrontare lo scambio verbale di madre e analista e l'interazione non verbale di madre e bambini con problemi psicofunzionali4/1/2001
Dott.ssa Marina Altmann de LitvanSylvia GrilStudio microanalitico dei cambiamenti nei processi psicoterapeutici utilizzando indicatori verbali e non verbaliQuesto articolo riguarda lo studio microanalitico dei cambiamenti nei processi psicoterapeutici utilizzando indicatori verbali e non verbali7/1/1998
Dott.ssa Marina Altmann de LitvanSylvia Gril; Mario Luzardo; Analia Corti; Gabriela Nogueira; Alicia Weigensberg; Emilia Sasson; Elena Gonzalez; Lic. Maria Bauer; Rosina Procopio; Laura SzterenLo studio di Montevideo sull'interazione verbale e non verbaleQuesto articolo riguarda lo sviluppo della ricerca empirica nel campo della psicoterapia breve madre-bambino5/1/2003
Dott. Gilles Ambresin Interventi del terapista e difese del paziente in psicoterapia breve dinamica per pazienti depressi: uno studio esplorativo di processo-risultato3/22/2011
Prof. Massimo Ammaniti Basi neurobiologiche del mirroring affettivo nelle interazioni depresse madre-bambinoQuesto articolo è un rapporto scientifico sulle basi neurobiologiche del mirroring affettivo nelle interazioni depresse madre-bambino10/7/2007
Prof. Massimo Ammaniti Sviluppo della personalità durante l'adolescenza: affidabilità e convalida dell'Interview of Personality Organization Processes in Adolescence (IPOP-A)Gli obiettivi originali dello studio di ricerca riguardano lo sviluppo dell'Interview of Personality Organization Processes in Adolescence come misura affidabile e valida per valutare l'organizzazione della personalità durante l'adolescenza utile per la diagnosi del suono psicoanalitico e per la valutazione dei risultati del trattamento psicoanalitico. L'obiettivo di questo progetto di ricerca era convalidare la versione finale dell'IPOP-A valutandone (1) l'affidabilità e (2) la validità.10/20/2011
Dra. Elga Filipa Amorim Claro de Castro Analisi secondaria dei dati longitudinali archiviati: un nuovo approccio per la ricerca psicoanalitica11/1/2004
Dra. Elga Filipa Amorim Claro de Castro Un'indagine sull'organizzazione psicodinamica e della personalità associata alle attribuzioni materne positive e negative di intenzionalità dei comportamenti e delle emozioni del bambino3/25/2011
Dra. Elga Filipa Amorim Claro de Castro Proiezioni materne e attribuzioni di intenzionalitàQuesto articolo tratta di uno studio sulla misurazione empirica di un meccanismo psicodinamico fondamentale che è determinante per le dinamiche dell'interazione precoce madre bambino e dell'ulteriore sviluppo emotivo. È abbastanza noto che i bambini nascono con una capacità limitata di autoregolazione e che si affidano al caregiver primario per riportarli all'omeostasi quando sono emotivamente sopraffatti da stati affettivi positivi o negativi.3/7/2008
Dott.ssa Eva Appelman Problemi di attaccamento rivisitati nel contesto del caregiving dopo il successo del trattamento dell'infertilità (2 premi)3/1/2000
Prof. Dr. Rui Aragão OliveiraProf.Dr. Carlos Amaral Dias; Psic. Christine Nunes; Dra. Maria Da Conceição Guimarães Oliveira; Hugo Senra; Sandra Oliveira; Luís LoureiroEsperienze vissute del processo psicoterapeutico in psicoanalisi e psicoterapia psicoanaliticaLo studio del processo psicoterapeutico in psicoanalisi e psicoterapia psicoanalitica2/19/2009
Prof. Dr. Alejandro Avila-Espada Gli effetti dei piani e degli interventi dello psicoterapeuta sul processo psicoterapeutico attraverso l'analisi intensiva ed estesa di un singolo caso (2 premi)11/1/1998
Prof. Tessa Joan Baradon Microanalisi del processo clinico nella psicoterapia psicoanalitica genitore-bambino che affronta il trauma relazionaleQuesto progetto di ricerca, ideato e condotto dai membri del Parent-Infant Project (PIP) e dell'unità Child Attachment and Psychological Therapies Research (ChAPTRe), entrambi presso il Centro Nazionale Anna Freud per Bambini e Famiglie (il Centro), mirava a esaminare in dettaglio il processo di Psicoterapia Psicoanalitica Genitore Infantile (PPIP) nei casi di trauma relazionale. L'obiettivo del progetto era esplorare i micro-processi che costituiscono l'interazione terapeutica e identificare le interazioni tra terapeuta, madre e bambino che portano cambiamenti positivi nei modelli traumatizzanti di relazione tra madre e bambino. Inoltre, abbiamo mirato a sviluppare una metodologia sistematica per studiare l'incontro terapeutico in modi che generano una comprensione significativa, rilevante per la pratica clinica. 12/31/2017
Dottoressa Ayelet Barkai Una prospettiva psichiatrica sulle narrazioni dell'autoriflessione negli adolescenti resilienti (parte 5 di 5 - articolo in Adolescent Psychiatry)L'auto-riflessione è una competenza evolutiva che emerge pienamente nell'adolescenza. In questo articolo, lo sviluppo dell'autoriflessione viene esplorato dalla prospettiva della psicologia dello sviluppo, degli studi sulla resilienza e della psicopatologia dello sviluppo come un modo per approfondire la comprensione dei medici della rilevanza clinica dello sviluppo dell'autoriflessione. Viene rivista la letteratura sulla formazione dell'identità narrativa nell'adolescenza normativa e viene presentata la ricerca sull'autoriflessione nelle narrazioni di adolescenti ad alto rischio che partecipano a uno studio longitudinale in corso di oltre 30 anni sulla psicologia e psicopatologia dello sviluppo adolescenziale. Viene proposta una sintesi teorica per spiegare le relazioni tra autoriflessione, competenza e risultato resiliente.12/5/2005
Dottoressa Ayelet Barkai Dimensioni e nuove misure rilevanti per la psicoanalisi. La creazione di uno schema di codifica che valuta l'espressione della curiosità nell'intervista agli adolescenti (risultati preliminari) (parte 4 di 5 - articolo in JAPA)Poster - La creazione di uno schema di codifica per valutare l'espressione della curiosità nelle interviste agli adolescenti: risultati preliminari12/5/2005
Dottoressa Ayelet Barkai Identificare la resilienza attraverso narrazioni di auto-riflessione (parte 3 di 5 - poster)Poster - Identificare la resilienza attraverso le narrazioni dell'auto-riflessione12/5/2005
Dottoressa Ayelet Barkai Identificare la resilienza attraverso narrazioni di autoriflessione: migliorare il metodo e stabilire l'affidabilità (parte 2 di 5 - poster)Poster - Migliorare il metodo e stabilire l'affidabilità12/5/2005
Dottoressa Ayelet Barkai Lo sviluppo della curiosità nell'adolescenza: la sua relazione con l'acquisizione di capacità adattive specifiche (parte 1 di 5 - rapporto intermedio)Aggiornamento del rapporto12/5/2005
Dra. Graciela Basso de Llama Figueroa Sviluppo dell'attaccamento molto precoce nel neonato prematuroOsservare e analizzare gli stati autonomici e comportamentali dei neonati pretermine, interagendo con madri e infermieri, con l'obiettivo di rilevare segnali di attaccamento durante le prime fasi di sviluppo.11/1/1999
Giordano Bate Valutazione dell'efficacia del Building Blocks Model: un intervento psicodinamicamente informato per famiglie ad alto rischio12/31/2018
Anna Batki Lo sviluppo della sensibilità alle forme di espressione delle emozioni "realistiche" rispetto a quelle "marcate" nell'infanzia in funzione del mirroring genitoriale affettivo-regolativo e della psicopatologia genitoriale5/1/2004
Prof. Dott.ssa Ariane Bazan   
Prof. Dott.ssa Ariane Bazan Mentazione del processo secondario come difesa contro l'ambiguità: uno studio empirico in popolazioni cliniche con controllo esacerbato utilizzando stimoli pittorici, linguistici e rebusUno studio empirico in popolazioni cliniche con controllo esacerbato utilizzando stimoli pittorici, linguistici e rebus10/1/2016
Dott.ssa Beatrice A. Beebe Rischio e resilienza nelle vedove incinte dell'9 settembre e nei loro bambini a 11 mesi10/1/2014
Dott.ssa Beatrice A. BeebeHope C. Igleheart; H. Steele; Miriam Steele; K. Lione-Ruth; K. Jaffe; S. FeldsteinDall'infanzia all'età adulta: coordinazione del ritmo vocale nell'infanzia Riportiamo un follow-up di 16 diadi di un campione di comunità, raccolto nell'infanzia 1985-89 e rivisto quando la prole aveva 21-22 anni. Il numero di diadi valutati qui è piccolo e le associazioni riportate sono preliminari. Tuttavia, questo è un set di dati raro e prezioso e le associazioni che abbiamo trovato sono incoraggianti. La raccolta dei dati su questo studio rimane in corso. Le valutazioni della svolta vocale che assume la coordinazione nell'infanzia durante l'interazione faccia a faccia madre-bambino e estraneo-bambino hanno predetto i risultati del giovane adulto, per la prole e la madre. . Lo stato di attaccamento del bambino a 05 mesi (sicuro / insicuro) non prevedeva lo stato di attaccamento della prole giovane adulto o della madre sull'AAI e non prevedeva lo stato di attaccamento del giovane adulto nella valutazione della risoluzione dei conflitti. È notevole che le valutazioni della svolta vocale che assume la coordinazione nell'infanzia predice i risultati del giovane adulto, e ancora più notevole con un gruppo così piccolo di 12 diadi valutate al risultato del giovane adulto.3/22/2011
Dott.ssa Beatrice A. BeebeAmy Margolis; Joseph Jaffe; Karen Buck; Henian Chen; Patricia Cohen; Nidhi Parashar; Alla Chavarga; Alina PavlakosMadre-bambino vs straniero-bambino: depressione e attaccamentoMadre-bambino vs straniero-bambino: depressione e attaccamento. Descrivi le differenze nelle qualità comportamentali madre-bambino e estraneo-bambino, auto e contingenza interattiva tra più modalità di comunicazione10/7/2007
Dr. Folkert BeenenDott.Gherardo Amadei; Sig. Leena Klockars; Dr. Jan Stoker; Prof. Doc. MD Imre Szecsödy; Dr. phil. Sverre VarvinProgetto multicentrico sulla formazione, applicazione e punteggio dell'AAI, Scala RF, Intervista Change After Psychotherapy (Psychoanalysis) (CHAP), applicazione multicentrica della Periodical Rating Scale, test e sviluppo di misure di processoIl focus dello studio è nel campo della ricerca sui processi e sui risultati, cioè la valutazione sistematica dell'impresa psicoanalitica prima, durante e dopo il trattamento. Le misure di processo saranno al centro dell'attenzione con l'obiettivo finale di aggiungere argomenti scientifico-empirici alla nostra conoscenza clinica dei fattori curativi nel trattamento psicoanalitico. Il valore dell'intero progetto multicentrico risiede soprattutto nella creazione di una cooperazione multicentrica per stabilire un sistema sistematico di valutazione strutturale della nostra pratica psicoanalitica quotidiana, combinato con uno sforzo di ricerca empirico che sottolinea la pretesa della psicoanalisi di un posto tra le scienze . Un risultato futuro concreto dell'intera impresa potrebbe essere la costruzione di un sistema (flessibile) di monitoraggio e controllo della qualità per il trattamento psicoanalitico. La prima fase del progetto riguarda la selezione degli strumenti e la formazione sui metodi pertinenti. La fase successiva consisterà nel formulare domande di ricerca più specifiche riguardanti il ​​processo e il risultato. Alcuni di questi saranno comuni a tutti i gruppi multicentrici e alcuni saranno specifici per ogni gruppo.11/1/1998
Erin Marie Behnke Lo stato mentale: un'esplorazione di mentalizzazione, trauma, rischio e resilienza11/1/2004
Dott. Jack Beinashowitz Processo di psicoterapia psicodinamica e indagine sui risultati10/1/2012
Dra. Victoria Regina Bejar Intervento psicoanalitico con pazienti affetti da sindrome fibromialgica (SFM) (2 premi)11/1/2004
Dott. Ozlem Bekar "Non sapevo che sarebbe stato così:" Integrare l'attaccamento e il funzionamento riflessivo negli approcci psicodinamici per supportare le donne durante la gravidanza e il postpartum12/31/2019
Dott. Ozlem Bekar Una madre, un bambino e due approcci terapeutici: discutere un caso di passaggio dalla CBT e le prospettive di mentalizzazione 12/31/2017
Dra. María G. Grivot de Benito SilvaLaura BongiardinoInterazione, iniziativa e creatività nella situazione ludica: sviluppi del terzo annoQuesto documento riguarda l'interazione, l'iniziativa e la creatività nella situazione di gioco.12/1/1997
Prof. Rachel B. Blass Riempire una lacuna nel discorso sulla convalida delle affermazioni psicoanalitiche: uno studio concettuale e storico di come gli approcci clinici e concettuali alla ricerca possono convalidare le proposizioni psicoanalitiche3/22/2011
Prof. Rachel B. Blass Dalla fantasia di seduzione alla fede: l'evoluzione dei concetti di verità e realtà di Freud tra il 1895-1939Gli obiettivi di questo studio sono (a) sviluppare una comprensione più completa dell'epistemologia della psicoanalisi, (b) fornire un contributo specificamente psicoanalitico all'epistemologia e, successivamente, (c) indicare le basi potenziali e la giustificazione della psicoanalisi contemporanea teoria e pratica. Questi sono derivati ​​principalmente da un esame critico dei concetti di verità e realtà di Freud così come sono emersi nel corso di 45 anni della sua scrittura psicoanalitica.5/1/2003
Dott. med. Victor Bluml Organizzazione della personalità nel disturbo borderline di personalità, disturbo affettivo bipolare e disturbo da deficit di attenzione e iperattività degli adulti: uno studio pilota10/1/2015
Prof. Dr. med. Heinz Böker Il cambiamento della struttura mentale dovuto alla psicoterapia psicodinamica modula l'attività cerebrale durante la stimolazione avversiva nella depressione: lo studio sulla depressione di ZurigoSebbene ci sia un ampio corpo di ricerca che dimostra l'efficacia della psicoterapia per il trattamento della depressione, sappiamo poco sugli effetti della psicoterapia sul cervello. Nello Zurich Depression Study, esploriamo i cambiamenti nell'attivazione cerebrale in pazienti depressi prima e dopo sei mesi di psicoterapia psicoanalitica. Colleghiamo l'attivazione cerebrale a misure comportamentali rilevanti (ad es. Diagnostica psicodinamica operata (OPD-2)). 12/31/2017
Prof. Vincenzo Bonaminio L'efficacia della psicoterapia psicoanalitica a breve termine per i bambini con disturbi d'ansia3/24/2011
Psico. Nahir BonifacinoDott.ssa Dora Musetti; Dott. Andrea PlevakIndividuazione precoce degli indicatori di rischio nello sviluppo emotivo precoce: intervento interdisciplinare nel primo livello di cura (parte 1 di 2 - rapporto finale)Individuazione precoce degli indicatori di rischio nello sviluppo emotivo precoce nei bambini tra 2 e 15 mesi, attraverso gli indicatori di astinenza rilevati durante la consultazione pediatrica.3/1/2010
Psico. Nahir Bonifacino Retraimiento sostenido. Un indicador de riesgo en el desarrollo tempranoEste es tu dio mues tra los apor tes de una he rra mien ta pa ra la vi gi lan cia del de sa rro llo psi coe mo cio nal tem pra no, que pue de ser in cor po ra da a la prác ti ca del pe dia tra en el Pri mer Ni vel, fa vo re cien do una con cep ción in te gral del control de sa lud. Se rea li zó la de tec ción pre coz de in di ca do res de re trai mien to du ran te la con sul ta pe diá tri ca con la es ca la ADBB (Gue de ney, 2001/2007) a 67 be bés en tre 2 y 14 me ses, fil ma dos en cua tro vi si tas pe ofá tri cas du ran te el año 2010, en dos cen tros de sa lud pú bli ca. Se tra ba jó en dos lí neas pa ra le las. Un pe dia tra con for ma ción en ADBB des de el ini cio del es tu dio rea li zó la con sul ta de 30 be bés, y en ca so de tec tar re trai mien to rea li zó in ter ven cio nes orien ta das a pro mo ver en los pa dres nue vos re cur sos en la re la ción tem pra na. Otros 37 be bés fue ron aten di dos en sus con tro les ha bi your les por nue ve pe dia tras, quie nes fue ron for ma dos en ADBB y en la im ple men ta ción de in ter ven cio nes, des pués de la se gun da con sul ta vi deo fil ma da.3/25/2011
Nota: è possibile visualizzare tutte le sovvenzioni e i rapporti lasciando vuoti tutti i campi di ricerca e facendo clic su "Trova"