Bibliografia su psicoanalisi e questioni organizzative

La pratica psicoanalitica viene svolta in un ambiente rigorosamente mantenuto di privacy, riservatezza e astinenza, al riparo il più possibile dagli urti della realtà esterna. Eppure gli psicoanalisti vivono e operano anche in un ambiente a cui appartengono professionalmente, che è orientato a favorire il loro scambio scientifico, promuovere le loro abilità, condurre la formazione e l'educazione che salvaguardano la sopravvivenza di questo sforzo e proteggerli, per quanto possibile, da violazioni esterne. In breve, appartengono anche alle loro istituzioni e organizzazioni locali, nazionali e internazionali. Tuttavia, sebbene ci siano molti investimenti negli aspetti scientifici e clinici, il lato organizzativo è stato per lo più trascurato o ignorato come un importante contributo allo sforzo psicoanalitico e, dove è stato assolutamente necessario, curato con strumenti psicoanalitici ordinari.

Questa area di abbandono è stata riconosciuta dal consiglio di amministrazione dell'IPA nel 2014 quando ha creato la task force sulle questioni istituzionali, affermando che "L'IPA riconosce che le dinamiche organizzative hanno un'influenza sul funzionamento degli istituti di formazione e delle società, ma fino ad ora quest'area ha ricevuto relativamente poca attenzione ".

La nuova task force si è proposta di esplorare quest'area in diversi modi. Un sondaggio sull'intero numero dei membri ha ricevuto un notevole riscontro positivo e ha confermato la sensazione che quest'area necessiti di un'attenzione immediata e significativa. Un'ulteriore indagine volta a scoprire e rivedere le pubblicazioni che esistono in questo settore da parte di psicoanalisti e scrittori affini. L'obiettivo qui era duplice: primo, vedere se e in che misura gli psicoanalisti si sono concentrati sull'area delle dinamiche organizzative e di gruppo. In secondo luogo, riunire tale lavoro sotto lo stesso tetto in un elenco bibliografico di riferimenti che lo renderebbe disponibile a tutti i nostri membri.

Sono molto lieto di riferire che abbiamo scoperto che esiste in realtà un grande corpo di letteratura, conoscenza e considerazione che tocca numerosi aspetti della vita organizzativa psicoanalitica. Questo elenco bibliografico è davvero molto impressionante. Siamo lieti che con l'aiuto del Comitato editoriale e del personale dell'IPA questa bibliografia venga ora caricata sul sito web dell'IPA, dove tutti possono accedervi e fornire i riferimenti e la sostanza necessari. L'elenco è organizzato in una serie di categorie per facilitare la ricerca, ma può essere cercato anche in altri modi. Inoltre, è un elenco aperto di riferimenti e ulteriori elementi saranno aggiunti volentieri man mano che vengono suggeriti o ne veniamo a conoscenza.

Ti invitiamo a leggere attentamente questa bibliografia e familiarizzare con l'impressionante mole di lavoro che è stato svolto dai colleghi nell'area delle dinamiche di gruppo e istituzionali e di questioni e prospettive organizzative. C'è molto da imparare e molto pertinente alla nostra vita quotidiana nelle nostre istituzioni psicoanalitiche. Accogliamo con favore anche eventuali aggiunte o suggerimenti che potresti avere.

 

Task Force sulle questioni istituzionali

Siv Boalt Boezio
Shmuel Erlich, presidente
Abel Feinstein
Elisabetta Fritsch
Mario Perini
Edward Shapiro

Inserisci i criteri di ricerca per visualizzare i risultati

CATEGORIE


STORIA E POLITICA

Questa sezione ha a che fare con la storia della psicoanalisi sia come movimento che come organizzazione strutturata, esplorando anche alcune questioni politiche legate alla sua vita sociale.

DINAMICA ORGANIZZATIVA E DI GRUPPO
Questa sezione si concentra principalmente su vari aspetti delle dinamiche psicologiche, socio e sistemiche che possono avere un impatto sull'istituzione psicoanalitica in termini di (mal) funzionamento di gruppo, clima emotivo e creatività organizzativa, coerenza, sicurezza e benessere.

FUORI DAL MONDO

Questa sezione affronta alcune questioni di sensibilizzazione, in particolare per ciò che riguarda la capacità della cultura organizzativa psicoanalitica di affacciarsi dalla stanza analitica cercando di comprendere meglio l'ambiente sociale circostante e la sua influenza sulla sua teoria e pratica. 

IDENTITÀ E APPARTENENZA
Questa sezione ha principalmente a che fare con la costruzione dell'identità analitica e con le vicissitudini dei legami di “sensibilità” dell'analista e dei sentimenti di appartenenza, e il modo in cui possono svilupparsi in forme di ortodossia, elitarismo, intolleranza o fondamentalismo. 

ISTITUTI DI FORMAZIONE E PSICOANALITICI
Questa sezione affronta le molte sfaccettature della formazione analitica, le sue procedure e le istituzioni correlate, per quanto riguarda la sua influenza sull'organizzazione psicoanalitica, le sue gerarchie reali e fantasmatiche e questioni come il denaro, le lotte di potere, l'ortodossia contro il pluralismo, i legami endogamici e lo scismatico. fenomeni.