Una revisione a porte aperte di studi clinici, concettuali, di processo e di esito in psicoanalisi


Caro lettore,

Vi diamo il benvenuto alla terza edizione del Revisione della porta aperta degli studi sui risultati e sui processi in psicoanalisi(ODR-III).


Microsoft Word - ODR-3 20150701


Le due precedenti edizioni della Open Door Review, l'ultima nel anni 2002, sono stati notevoli successi. Ci auguriamo che con questa nuova edizione continuiamo l'idea dell'ODR come un vasto compendio di abstract e riassunti che mostra la grande diversità della ricerca psicoanalitica contemporanea. Per questa edizione, abbiamo apportato alcune lievi modifiche al nostro focus. La nostra politica è stata guidata dall'idea che i principali destinatari sono i clinici della psicoanalisi che dovrebbero essere incoraggiati a vagliare la massa crescente di studi sui risultati e sui processi che sono stati condotti durante l'ultimo decennio. Sebbene il focus della Open Door Review rimanga sulla ricerca sui processi e sui risultati in psicoanalisi, vorremmo affermare che la ricerca sulla psicoanalisi contemporanea non può essere limitata a questi due domini. Quindi, abbiamo ampliato il nostro campo di applicazione.

La prima parte getta uno sguardo sulla ricerca psicoanalitica dal passato al presente. Marianne Leuzinger-Bohleber discute nel suo capitolo introduttivo che - nei cento anni di psicoanalisi - è stata sviluppata non solo una pluralità di teorie ma anche una pluralità di procedure di ricerca, che è un indicatore per ogni disciplina scientifica matura. Dominique Scarfone elabora questo punto di vista nel suo capitolo sulla ricerca concettuale che fa riferimento alla tradizione psicoanalitica francese. riassume alcune delle tradizioni di ricerca in Sud America, illustrando che abbiamo anche una pluralità di diverse culture di ricerca all'interno dell'IPA.

In parte 2 Pietro Fonagy fornisce un'eccellente panoramica delle questioni metodologiche ed epistemologiche sulla ricerca sui processi e sui risultati.

Parte 3 presenta, sotto una varietà di sottotitoli, progetti di ricerca psicoanalitica di autori che hanno accettato il nostro invito e costituisce la parte principale della Open Door Review. È ovvio che il genere degli studi sui risultati sofisticati è diventato più potente nella sua portata e rilevanza clinica. Abbiamo deciso di riassumere solo i risultati e gli studi di processo che erano stati pubblicati dopo il 2000 (per gli studi precedenti: vedere Seconda edizione). Includiamo anche alcuni esempi di ricerca clinica sistematica, ricerca concettuale, alcuni studi di casi clinici e alcuni studi dal campo in crescita della neuropsicoanalisi. Abbiamo deciso di non includere l'ampio campo degli studi psicoanalitici nella ricerca sullo sviluppo e sulla prevenzione.

Parte 4 fornisce una meta-analisi abbastanza recente di Leichensring & Klein che rivede le prove empiriche per la terapia psicodinamico-psicoanalitica per disturbi mentali specifici.

In parte 5 l'ODR-3 raccoglie tutti i riferimenti bibliografici che sono stati citati nella parte 3. Inoltre fornisce in parte 6 un elenco di letture che è stato messo insieme dall'American Psychoanalytic Association (raccomandato da J. Clarkin).

Vorremmo approfittare di questa pubblicazione basata sul web per modificare Open Door Review in un work-in-progress. Incoraggiamo davvero i ricercatori di tutto il mondo a contattarci, se desiderano contribuire con nuovi abstract. Questi nuovi abstract possono essere facilmente aggiunti all'edizione esistente.

Ma per ora è stato detto abbastanza, le porte sono spalancate, inizia a leggere!

Marianne Leuzinger-Bohleber e Horst Kächele
Redattori in commissione del Comitato di ricerca dell'IPA
settembre 2015

[email protected]  |   [email protected]


Fatti un favore: clicca qui per visualizzare l'ODR-III come PDF.