Necrologi

Archivio: 2021 | 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 

2022

 

Christian Seulin (1955-2022)

È con dolore che annunciamo la scomparsa di Christian Seulin lunedì 25 aprile 2022, all'età di 67 anni. In qualità di psichiatra, è entrato a far parte dell'SPP nel 1996, è diventato membro a pieno titolo nel 2005 e poi analista di formazione. È stato molto attivo all'interno del Gruppo Lyonnais (GPLRA), ne è stato Presidente due volte, poi Direttore dell'Institut de Lyon dal 2021 al 2022, fino alla fine, nonostante la malattia. Ha inoltre ricoperto diverse responsabilità presso l'SPP, tra cui Segretario della CECE e Presidente della Commissione per le nomine dal 2018 al 2020. A livello scientifico, è stato ricercatore per il CPLF nel 2015, su "l'emergenza e le trasformazioni della sessualità infantile in trattamento". Ha pubblicato numerosi articoli e capitoli, in particolare sulla Revue Française de Psychanalyse, l'ultimo nel 2019. Porgiamo le nostre condoglianze alla sua famiglia, amici e colleghi, e in particolare a sua moglie, la nostra collega Françoise Seulin.

Société Psychanalytique de Paris Clarisse Baruch, presidente, e Anne Rosenberg, segretaria generale

Carole Levaque

È con profonda tristezza e cuore pesante che annunciamo la scomparsa della nostra cara collega e amica Carole Levaque mercoledì 11 maggio 2022. Mancherà profondamente alla comunità psicoanalitica, alla sua famiglia e a molti amici in tutto il mondo. Ulteriori informazioni saranno annunciate non appena saranno disponibili dalla famiglia.
C'est avec une profonde tristesse et le cœur lourd que nous vous annonçons le décès de notre chère collègue et amie Carole Levaque le mercredi 11 maggio 2022. Elle manquera beaucoup à la communauté psychanalytique, à sa famille et à de nombreux amis partout dans le monde. Des informations supplémentaires seront annoncées au fur et à mesure qu'elles seront disponibles auprès de la famille.

Società psichiatrica di Montréal (SPM)


Jean-Paul Moreigne

Il Presidente, il Consiglio e i membri della Società di ricerca e formazione psicoanalitica sono rattristati nell'annunciare la morte del loro amico e collega Jean-Paul Moreigne, psicoanalista, membro fondatore della SPRF, avvenuta il 21 aprile 2022. Rendiamo omaggio all'uomo di cultura, caloroso, leale, sostenitore dell'umorismo e della tolleranza, lo psicoanalista dalla mentalità aperta pienamente impegnato nella sua pratica e nella storia del movimento analitico.

Nous avons la tristesse de vous annoncer le décès d'un des membres fondateur et honoraires de la SPRF, M. jean-Paul Moreigne. La Présidente, Le Bureau et les Membres de la Société Psychanalytique de Recherche et de Formation ont la tristesse d'annoncer le décès de leur ami et collègue Jean-Paul Moreigne, Psychanalyste, membre fondateur de la SPRF le 21 avril 2022. Nous rendons hommage à l'homme de culture, chaleureux, leal, partisan de l'humour et de la tolérance, le psychanalyste ouvert et pleinement engagé dans sa pratique et dans l'histoire du mouvement analytique.Nous pensons tout particulièrement à sa famille à qui nous présentons nos plus sincere condoglianze.

Société Psychanalytique de Recherche et de Formation

Edna Vilete

La Società Psicoanalitica di Rio de Janeiro comunica con grande rammarico la scomparsa della nostra cara Edna Vilete, avvenuta l'11 aprile. Edna ha sempre rappresentato lo spirito della nostra società. Attivo, affettivo e profondamente dedito alla causa psicoanalitica. Attraverso il suo entusiasmo, è stata responsabile della diffusione della psicoanalisi in tutto il Brasile. Compagna, gentile e portatrice di ampie e profonde conoscenze, seguirà per sempre come fonte di ispirazione ed esempio. Il nostro più profondo sostegno ai suoi familiari. SPRJ vive un momento di dolore e lutto. Riposa in pace cara Edna con la certezza che il suo lavoro è stato pienamente compiuto.

José Alberto Zusman Presidente della Società Psicoanalitica di Rio de Janeiro, dell'intero Consiglio Direttivo e dei membri della nostra Società

Dott.ssa Masahisa Nishizono

La dottoressa Masahisa Nishizono, un membro di lunga data del JPS e dell'IPA che aveva guidato il mondo psicoanalitico giapponese per così tanti anni, è morta pacificamente ieri, il 19 aprile.
Nato nel 1928, il Dr. Nishizono è stato Presidente di JPS dal 1992 al 2008 ed è rimasto membro onorario della nostra Società. Come figura di spicco della psicoanalisi giapponese, ha contribuito a rafforzare la presenza del Giappone nella psicoanalisi globale ed è stato particolarmente attivo nello stabilire forti legami con altri paesi asiatici, in particolare la Corea del Sud.
Ha continuato la sua pratica psicoanalitica fino ai 90 anni ed è stato profondamente amato e rispettato dai suoi colleghi e pazienti per la sua saggezza, calore e dedizione al suo lavoro. Ci mancherà moltissimo, specialmente nelle attuali circostanze inquietanti in tutto il mondo.

Toko Igarashi, Società psicoanalitica giapponese

Alfred Dumitrescu 

È con profonda tristezza che annunciamo la scomparsa del nostro collega Alfred Dumitrescu (12 maggio 1955 - 10 febbraio 2022), psicologo, psicoanalista, ex presidente (3 mandati) della Società rumena di psicoanalisi, membro della Commissione etica e il Comitato di Formazione della nostra Società, un clinico straordinario con un notevole spirito istituzionale e di squadra.
La comunità psicoanalitica ha quindi perso una chiave di volta del movimento psicoanalitico rumeno. 
Alfred Dumitrescu aveva un'incrollabile devozione alla psicoanalisi, alla professione di psicoanalista e alle attività della Società rumena di psicoanalisi, e la sua apertura e partecipazione a numerosi eventi della Federazione europea di psicoanalisi e dell'Associazione psicoanalitica internazionale hanno fornito l'opportunità di rafforzare la connessione con la grande psicoanalisi.
Ci mancherà profondamente la sua forza interiore, il supporto che ha fornito in ogni difficile situazione umana, collegiale e istituzionale, il suo umorismo vivace e sano, l'occhio acuto, le sue parole giuste, la sua mente brillante, la sua vitalità, la capacità di creare connessioni, di diffondere la sua conoscenza, per essere dove era più necessario, e molte altre qualità per le quali gli eravamo grati già da oltre 30 anni.

A nome del Comitato Esecutivo della Società Psicoanalitica Romena

Manuela Utrilla

Dal Consiglio Direttivo dell'APM, vorremmo esprimere il nostro profondo dolore per la perdita della nostra amata Manuela Utrilla.
Manuela è stata una grande psicoanalista e una grande persona, esempio di creatività, amore per la conoscenza e passione per la psicoanalisi. Era una lavoratrice instancabile e una devota sostenitrice degli ideali in cui credeva e trasmetteva a coloro che la circondavano con entusiasmo e generosità. Ha intrapreso, e ci ha imbarcato, An Odyssey of Thought, che avrebbe permesso a Weaving Dreams, di approdare infine in un porto dove "la saggezza emerge quando l'amore per la conoscenza e la conoscenza dell'amore si uniscono", nelle parole di Raimon Panikkar, che l'ha fatta propria quando è stato pubblicato il suo libro An Odyssey of Thought.
Ricordando insieme le belle e profonde parole che ha così generosamente condiviso con noi, e che non hanno potuto fare a meno di commuovere coloro che le hanno ascoltate, ricordiamo la sua dichiarazione finale nell'omaggio che le è stato offerto dall'APM. Manuela ha detto: “Senza limiti non c'è pensiero, senza pensiero non c'è libertà, e senza libertà non c'è amore”. Crediamo che Manuela sia uno di quegli esseri umani che lasciano un'impronta profonda in quelli di noi che hanno avuto il piacere e la fortuna di conoscerla, ascoltarla e imparare da lei, e in quelle impronte possiamo continuare a camminare insieme.
Molte grazie, cara Manuela, per la tua importante eredità. 

Mercedes Puchol, Presidente dell'Associazione Psicoanalitica di Madrid

Non so se ci sia compito più doloroso e insieme più confortante che comporre un ricordo emotivo di una persona tanto amata come lo era Manuela. Ci ha lasciato il 4 febbraio 2022 con la serenità, il coraggio e la saggezza che hanno segnato la sua storia professionale e personale, lasciando un grande vuoto nei nostri cuori e nella vita istituzionale dell'APM. Cercherò di presentare un breve ritratto della sua vita professionale, che sarà inevitabilmente incompleta e panoramica, poiché così ampia e versatile. Dopo aver completato gli studi in medicina presso l'Università Complutense di Madrid e dopo un breve periodo con Lopez Ybor, ha deciso di continuare la sua formazione fuori dalla Spagna, dove c'erano altre opportunità e una diversa atmosfera sociale e culturale.  Milagros Cid [ Leggi il necrologio completo: Un generoso e fertile Delta della vita ]  

Fred Pine

È con grande tristezza che condivido la notizia della scomparsa di Fred Pine per cancro in casa venerdì 7 gennaio all'età di 90 anni. Scrivo a nome dei miei colleghi del New York Psychoanalytic Institute per esprimere il nostro profondo rammarico per la sua perdita e le nostre condoglianze ai suoi colleghi internazionali.
Fred ha studiato al City College di New York e ha conseguito il dottorato di ricerca. dell'Università di Harvard. Si era laureato al New York Psychoanalytic Institute e un membro di spicco del Separation-Individualation Study scritto da Mahler, Pine e Berman nel 1975. Fred ha agito come docente e consulente clinico per il Contemporary Freudian Track alla New York University. Egli stesso è stato uno dei pensatori più individualizzati del nostro tempo, con quasi 70 opere pubblicate che hanno evidenziato la sua capacità di sintetizzare e integrare complesse sia nel mondo della teoria che della pratica clinica. L'articolo più recente di Fred è stato pubblicato in GIAPPONE poche settimane prima della sua morte. L'articolo, "Un'odissea personale attraverso il processo e la presenza psicoanalitica", è un "must read" per chiunque cerchi un modello per chiudere una pratica con umanità, umiltà e trasparenza, tenendo al primo posto i bisogni del paziente. Leggi il necrologio completo
Wendy Olesker, Ph.D, New York Psychoanalytic Institute