Regola 12. DISPOSIZIONI GENERALI

   
Sezione a. Discrezione IPA. Nell'esercizio di qualsiasi autorità fornita o consentita dal presente Regolamento, l'IPA e i suoi organi decisionali e funzionari organizzativi hanno la facoltà di usare un giudizio ragionevole nel determinare, applicare e valutare i fatti e le circostanze rilevanti. Qualsiasi richiedente o membro o organizzazione costituente dell'IPA, nel cercare o mantenere tale status, riconosce l'autorità e la discrezione dell'IPA e del suo consiglio decisionale, dei funzionari e degli organi organizzativi.

Sezione B. Congresso Biennale. Ogni due anni si terrà un Congresso dell'IPA in un luogo stabilito dal Consiglio. Tutti i membri IPA possono partecipare al momento della registrazione alla riunione e altri criteri stabiliti dal Consiglio. Il Congresso è principalmente un forum per l'istruzione scientifica e professionale, in cui gli psicoanalisti dell'intera appartenenza all'IPA consegnano documenti, discutono gli sviluppi e si incontrano su questioni organizzative e professionali. In concomitanza con ogni congresso biennale si terrà una riunione aziendale IPA.

Sezione C. Pubblicazioni per i membri dell'IPA. Il vicepresidente dell'IPA (o designato), come indicato dal consiglio di amministrazione, garantisce che i membri dell'IPA siano debitamente informati degli importanti sviluppi e delle attività dell'IPA mediante pubblicazioni periodiche. Questi includeranno almeno un bollettino o un bollettino IPA ogni anno, che fornirà un rapporto di ogni congresso e riunione d'affari IPA, e un elenco dei membri IPA, che sarà aggiornato almeno una volta ogni due (2) anni.

Sezione D. Responsabilità e indennizzo.

(1) Responsabilità. Nella misura massima consentita dalla legge applicabile, nessun membro IPA precedente, attuale o futuro, funzionario organizzativo, rappresentante, funzionario aziendale, membro (votante o non votante) del consiglio di amministrazione o di un dirigente o altro comitato o gruppo, dipendente o il membro volontario autorizzato (come definito al punto (2) di seguito) sarà personalmente responsabile nei confronti dell'IPA o di terzi per qualsiasi atto od omissione a titolo aziendale.

(2) Indennizzo. Nella misura massima consentita dalla legge applicabile, l'IPA deve indennizzare e può anche assicurare ogni ex, attuale e futuro membro IPA, funzionario organizzativo, rappresentante, funzionario aziendale, membro (votante o non votante) del Consiglio o di qualsiasi dirigente o altro comitato o gruppo, dipendente e membro volontario autorizzato per le spese e i costi, comprese le ragionevoli parcelle legali, effettivamente e necessariamente sostenuti in relazione a qualsiasi pretesa asserita in ragione di essere o aver servito o agito in buona fede in tale capacità. Ai fini di questa disposizione, un "membro volontario autorizzato" dell'IPA è colui che funge da presidente o membro di un Comitato debitamente nominato o di un organo di accertamento dei fatti o che fornisce in altro modo servizi di volontariato come richiesto dal Consiglio.

Sezione E. Lingue IPA.

(1) Legal. Ai fini legali solo la lingua ufficiale dell'IPA sarà l'inglese. Ai fini legali, la versione in lingua inglese del presente Regolamento sarà la versione ufficiale.

(2) lavoro. Le lingue di lavoro dell'IPA sono: inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Sezione F. Regole delle riunioni. Le attuali Regole dell'Ordine di Robert riviste, se applicabili, disciplineranno tutte le riunioni IPA nella misura in cui non siano incompatibili con lo Statuto, il presente Regolamento o qualsiasi regola speciale del Codice di procedura.