SOCIETA 'PSICOANALITICA DELLA SERBIA

La Società Psicoanalitica della Serbia (PSS) celebrerà presto l'ottantesimo anniversario della fondazione della prima società psicoanalitica in Serbia. Nel 80, Nikola Mikloš Šugar (1897-1945), un analista della Società psicoanalitica ungherese e della Società psicoanalitica di Vienna, riunì i suoi colleghi e studenti che da allora si sono incontrati regolarmente come società psicoanalitica di nuova costituzione nei locali della Facoltà di Filosofia dell'Università di Belgrado, tenendo conferenze pubbliche, traducendo le opere di Sigmund Freud e scrivendo e pubblicando i propri articoli.  

Dopo la seconda guerra mondiale, Vojin Matić (1911-2000), uno studente di Nikola Šugar, fondò nel 1953 un centro di psicoterapia infantile basato sulla psicoanalisi a Belgrado, dove molti futuri psicoanalisti lavorarono e / o furono istruiti. L'approccio psicodinamico è stato ampiamente abbracciato dalle due istituzioni psichiatriche di Belgrado e il primo reparto di psicoterapia psicoanalitica è stato istituito sul territorio dell'ex Jugoslavia.      
A causa dell'entusiasmo di Tamara Štajner-Popović, a metà degli anni '1980, gli psicoanalisti di Belgrado hanno iniziato a stabilire legami con la comunità psicoanalitica internazionale. Nel 1990, agendo all'interno dell'allora Società di Belgrado per lo sviluppo della psicoanalisi, gli psicoanalisti PSS organizzarono il seminario psicoanalitico dell'Europa orientale in collaborazione con l'International Psychoanalytical Association (IPA) e nel 1996 furono ammessi a far parte dell'IPA.

Entro il 2010 sono state organizzate numerose conferenze psicoanalitiche, workshop ed eventi internazionali. Tra i nostri ospiti c'erano John Kafka, Claudio Eizerik, Han Groen-Prakken, Daniel Widlocher, Stefano Bolognini, Jonathan Sklar, Marilia Aisenstein, Gábor Szőnyi, Paolo Fonda, Kitty Schmidt, Abigail Golomb, Michel Vincent e molti altri. Gli psicoanalisti PSS hanno partecipato all'interno della Società psicoanalitica di Belgrado (BPS) al seminario estivo PIEE di Budva nel 2011, 2012, 2013 e 2014, come insegnanti e organizzatori. Hanno organizzato eventi di sensibilizzazione per il Montenegro, in collaborazione con la Società per lo sviluppo della psicoanalisi del Montenegro, fondata dal membro dell'attuale PSS. In collaborazione con la Federazione Psicoanalitica Europea (EPF) sono stati organizzati i seguenti eventi: EPF Council Meeting, 2005, EPF Associate Member Seminar 2006, EPF Training Forum 2007, EPF Trauma Group Meeting in 2001, 2006 e 2008.

Tamara Štajner-Popović
(1948-2012) occupa un posto speciale nella storia della Società Psicoanalitica della Serbia. È stata l'ideatore e il primo presidente del Belgrade Study Group, che soprattutto grazie a lei è diventato membro a pieno titolo dell'Associazione Psicoanalitica Internazionale. I suoi sforzi per far sì che la psicoanalisi venisse riconosciuta come teoria e come metodo terapeutico hanno permesso alla Serbia e ai paesi dell'ex Europa orientale di essere riconosciuti come luoghi per l'ulteriore sviluppo della psicoanalisi. In qualità di copresidente di ING for Europe, in qualità di direttore associato per la sezione PIEE Teaching Outreach, ha organizzato oltre 25 scuole, sostenendo sempre la competenza, l'etica e la pratica della psicoanalisi anche nell'Europa orientale.     
  
Omaggio to Tamara Štajner-Popović si è tenuto al Congresso IPA di Praga nel 2013.

Nel maggio 2014, la maggior parte dei membri della Società psicoanalitica di Belgrado, quasi tutti gli analisti della formazione e tutti i membri del Comitato esecutivo della BPS, del Comitato di formazione e del Comitato etico si sono ritirati dalla BPS (che all'epoca aveva lo status di Società dei componenti ) per diventare i fondatori di Società psicoanalitica della Serbia, con lo status di IPA Provisional Society dal 2015 e IPA Component Society dal 2017. 







SCUOLE ESTIVE DI PSICOANALISI

Da quattro anni il PSS organizza le Summer Schools of Psychoanalysis, in collaborazione con l'EPF. I partecipanti provengono dalla Serbia e da tutti i paesi dell'ex jugoslavia - da Montenegro, Bosnia, Croazia, Slovenia e Macedonia. Gli argomenti:   
 
2014 Capire il mondo interiore
2015  Percorsi e impedimenti allo sviluppo della personalità 
2016  Una breve guida alla psicopatologia
2017  Sessualità e aggressività dei tempi contemporanei
 



La Summer School of Psychoanalysis è diventata un evento di attualità che è previsto tutto l'anno, il numero dei partecipanti alle summer school è raddoppiato e hanno contribuito notevolmente al crescente interesse per la formazione psicoanalitica - diversi partecipanti hanno perseguito l'educazione psicoanalitica e ora sono PSS candidati. 


PSS PSICOANALISTI ALLA BIBLIOTECA DELLA CITTÀ DI BELGRADO

È già diventata una tradizione per gli psicoanalisti PSS organizzare ogni anno una serie di tavole rotonde destinate al più ampio pubblico professionale. Il primo pannello ha attirato un'affluenza così grande che l'incontro ha dovuto spostarsi dalla Sala Piccola alla Sala Grande della Biblioteca Comunale e lì i pannelli sono proseguiti. I temi fino ad oggi sono stati: 

Ciclo 2015 "Psicoanalisi dei nostri tempi" 
Ciclo 2016 "Sigmund Freud e Leonardo da Vinci: un incontro tra psicoanalisi e arte" 
Ciclo 2017 "Psicopatologia dell'uomo contemporaneo"
 



Oltre agli analisti della PSS, a i cicli di tavole rotonde come relatori ospiti.




COOPERAZIONE CON LA VIENNA PSYCHOANALYTIC SOCIETY E IL SIGMUND FREUD MUSEUM DI VIENNA


Nel dicembre 2016, la Società Psicoanalitica della Serbia, in collaborazione con la Società Psicoanalitica di Vienna e con il sostegno del Forum Culturale Austriaco, ha avuto l'onore di presentare al pubblico di Belgrado la mostra del Museo Sigmund Freud, Vienna, dal titolo: “Quindi questo è il sesso forte. " Donne in psicoanalisi.



Una conferenza della Società Psicoanalitica della Serbia (PSS), dal titolo "Allora, questo è il sesso forte". Women in Psychoanalysis, si è svolta parallelamente alla mostra per gli ospiti del Sigmund Freud Museum, Vienna. Oltre ai membri di PSS, i relatori al conferenza Erano Elisabeth Skale, psicoanalista ed ex presidente della Società psicoanalitica di Vienna e Stanislav Matačić, psicoanalista e presidente della Società psicoanalitica croata.



LA CONFERENZA PSICOANALITICA INTERNAZIONALE  Pensare al confine
, per la prima volta organizzato da dodici società psicoanalitiche di nove paesi confinanti, si è tenuto a Belgrado, dal 1 ° giugno al 4 giugno 2017.

La conferenza è stata organizzata dalla Psychoanalytic Society of Serbia insieme a: Bulgarian Psychoanalytic Society Study Group, Croatian Psychoanalytic Society, Hellenic Psychoanalytic Society, Hungarian Psychoanalytic Society, Istanbul Psychoanalytical Association, Istanbul Psychoanalytic Association of Training, Research and Development, Italian Psychoanalytical Association, Italian Società psicoanalitica, Società rumena di psicoanalisi, Associazione psicoanalitica di Vienna e Società psicoanalitica di Vienna.

Il tema è sia contemporaneo che sempre importante, e l'incontro è stato tra paesi i cui confini sono cambiati nel corso della storia e le storie hanno molte linee di intersezione. Il campo reciproco della psicoanalisi ha facilitato un luogo per pensare ai suoi molteplici riferimenti, a partire dalla terra del me e dell'altro, la solitudine radicale e l'interrelazione infinita, attraverso le articolazioni del corpo e della mente, passato, presente e futuro, sapere e non sapere , coscienza e inconsapevolezza, dentro e fuori, la materia delle pulsioni che si riferiscono e definiscono il confine, o le frontiere tra il mentale e il somatico; e alla storia della nostra disciplina al confine con tante altre.
I nostri scambi hanno compreso un'ampia gamma di implicazioni, tra cui disturbi clinici / patologia borderline, spazio e fenomeni di transizione, posizione autistico-contigua e pelle come confine; ma anche i temi delle migrazioni e delle migrazioni linguistiche, l'importanza dell'odio alle frontiere, le questioni etniche e totalitarie; insieme all'eco tra inclusione-esclusione all'interno della scena primaria.
Come analisti, viviamo simultaneamente su molti confini, sia all'interno delle nostre stanze di terapia che al di fuori di esse, spesso nella terra di nessuno, pensando insieme alle due parti.


Le conferenze plenarie della conferenza sono state presentate da Jorge Canestri (EPF, Associazione Italiana), Alexander Uskov (Società di Mosca) e Jonathan Sklar (Società britannica). Gruppi di discussione e panel sono stati tenuti da analisti di tutti i paesi partecipanti.

Questo ha segnato l'inizio dei futuri incontri semestrali. Il prossimo, Pensare al confine: interno - esterno sarà organizzato dalle Associazioni Psicoanalitiche Italiane, a Roma 2019, dal 6 al 9 giugno.


PSS è una società attiva nella sua comunità e collabora con altre società, tra cui l'Associazione per la psichiatria infantile e dell'adolescenza e le professioni alleate della Serbia, la società psicologica serba e istituzioni come il Centro culturale degli studenti, l'Istituto di salute mentale, il Centro clinico e molti altri. Con la sua presenza PSS ha contribuito al lavoro di due forum organizzati a sostegno della Legge contro le punizioni corporali dei bambini, uno con l'Incest Trauma Center e l'altro con 20 organizzazioni governative e non governative.


ATTIVITÀ SCIENTIFICHE 

I membri della PSS si incontrano regolarmente all'interno di diversi gruppi che lavorano continuamente: un gruppo clinico con presentazioni di casi, un gruppo con discussioni su varie teorie e concetti clinici, articoli di membri e presentazioni della letteratura psicoanalitica contemporanea; gruppo che studia l'opera di Bion, gruppo che studia i testi meno conosciuti di Freud…; ospitano anche visite occasionali di colleghi dall'estero.               


CANDIDATI PPS
sono coinvolti in numerose attività PSS, contribuendo ad assistere nell'organizzazione di eventi e raduni, oltre a partecipare agli eventi professionali. Durante le scuole estive e i forum, le tavole rotonde dei candidati hanno suscitato grande interesse e partecipazione, e all'interno della conferenza Thinking on the Border, i candidati PSS hanno organizzato una giornata pre-conferenza dei candidati. Inoltre, i candidati PSS sono spesso invitati a partecipare a incontri professionali pubblici, cliniche e programmi radiofonici e televisivi. All'interno della Società, le riunioni e le riunioni dei candidati alle Serate dei candidati sono dedicate allo scambio e alla supervisione tra pari.