CENTRO DE EDUCACIÓN E INVESTIGACIN DE PSICOANÁLISIS
DE MONTERREY (CEIP, Mty)



 

Monterrey's Center for the Teaching and Research of Psychoanalysis


CEIP: ORIGINI

Nel 2008, a Monterrey (México), alcuni psicoanalisti affiliati all'IPA erano interessati a formare un gruppo che implementasse un approccio di insegnamento della psicoanalisi basato sul Modello di Max Eitingon come metodo di formazione con l'inclusione degli attuali progressi in psicoanalisi e un Interdisciplinare Divisione di Ricerca con il rapporto con diversi contesti accademici, attività di rilevanza sociale e promozione della scrittura e dell'editoria scientifica.

Il gruppo si chiamerebbe Centro de Educación e Investigación en Psicoanálisis de Monterrey (CEIP) [Monterrey's Center for the Teaching and Research of Psychonalysis, CTRP]. 

Nel 2009, il CEIP ha presentato una richiesta all'International New Groups Committee (ING) e nel 2011, al Business Meeting del 47 ° Congresso IPA tenutosi a Città del Messico, il CEIP è stato ufficialmente riconosciuto come gruppo di studio.

Per ottenere lo status di società provvisoria, CEIP ha ricevuto la visita di due comitati di sponsorizzazione durante il periodo dal 2011 al 2015. I perfezionamenti nello statuto e nel curriculum sono stati effettuati soddisfacendo gli standard IPA.

Nell'ottobre 2015, il gruppo ha avuto l'onore di accogliere Alexandra Billinghurst, Vicepresidente dell'IPA. Ha tenuto una conferenza dal titolo “Duetto per due corpi. Lavorare con il corpo in stati di ansia ”al Congresso Nazionale di Psicoanalisi organizzato dal CEIP in quel periodo.

Nel 2016, CEIP è stata nominata Società provvisoria ad interim. La ratifica è avvenuta nel 2017 in occasione del Business Meeting del 50 ° Congresso IPA tenutosi a Buenos Aires, in Argentina.

Nel nostro modo di ottenere lo status di Component Society, l'attuale Comitato di collegamento è stato composto da Jorge Gorodokin (APA, Argentina) e Stella Yardino (APU, Uruguay). Ci hanno accompagnato negli ultimi 2 anni supportando il consolidamento del gruppo. 

Il CEIP ha partecipato con IPA alla discussione sulle modifiche nel Modello di Eintingon (in particolare nell'accettazione di 3 sessioni a settimana nel trattamento psicoanalitico didattico) e nelle attività del COWAP. 
Si sono tenuti cinque congressi nazionali di psicoanalisi. Ogni mese si svolge un evento accademico.

Nel 2011 la Dra. Nora A. Hinojosa Ayala, presidente fondatrice del CEIP, ha ricevuto il premio per il miglior contributo eccezionale per la ricerca psicoanalitica per il poster intitolato "I correlati e l'impatto sullo sviluppo delle proiezioni materne precoci adattive e patologiche".
La terza generazione (con 6 candidati) inizierà i seminari il prossimo settembre. 

Sono state stabilite relazioni con Instituto de Psicoterapia, Universidad Autónoma de Nuevo León, Sociedad Analítica de Grupo de Monterrey, Universidad de Monterrey e Instituto Tecnológico y de Estudios Superiores de Monterrey.

Al giorno d'oggi, abbiamo partecipato a un'impresa governativa per ridurre i livelli di aggressività rilevati in bambini e adolescenti studiosi (stato di Nuevo León, Messico) con attenzione clinica e collaborando alla progettazione del protocollo di ricerca.

Il Dr. César Garza-Guerrero, straordinario psicoanalista del nostro paese, uno dei membri del CEIP, ha recentemente pubblicato il suo ultimo libro "Trastornos de Personalidad: Avances y Desafíos Contemporáneos (en Psiquiatría, Psicología y Psicoanálisis)" (Personality Disorders: Contemporary Advances and Challenges , 2017).


OSSERVAZIONI DI CHIUSURA: SFIDE PRESENTI E FUTURE

 
 
 
 
 
 
 
 
Il compito complesso di organizzare un nuovo gruppo di studio e guidarne la traiettoria verso una società provvisoria / società componente è un compito lungo, difficile e arduo. È un periodo di riflessione e riflessione sulle esperienze passate e sulle realtà presenti. Una pausa per una rivalutazione critica del nostro funzionamento complessivo precedente e un'attenta delineazione di un futuro potenzialmente prevedibile e più creativo implica molte sfide. Tra gli altri: la necessità essenziale di integrare il meglio del nostro passato apprendimento con i nostri modelli di formazione ufficiali (il modello Eitingon nel nostro caso); ai nuovi cambiamenti amministrativi e riorganizzativi che potrebbero rendersi necessari per affrontare le sfide educative e scientifiche per la psicoanalisi nel nostro mondo attuale.

A questo proposito, e oltre ad attuare l'attento coordinamento dei tre pilastri tradizionali del modello Eitingon, nel nostro programma di formazione CEIP si sforza di integrare nel suo funzionamento complessivo presente e / o futuro il suo impegno nei seguenti compiti e orientamento:   

 1. Ricerca
Senza la ricerca il nostro modello educativo tradizionale rimarrà destinato al rifiuto e all'emarginazione (Kernberg, 2011, 2012, 2016, 2017; Wallerstein, 2009, 2012, 2017; Garza Guerrero, 2017).
Al CEIP, pensiamo di dover incorporare le informazioni attuali sia dalla prospettiva idiografica (comprese le prospettive concettuali ed ermeneutiche) che dalla ricerca nomotetica (anche se implementata da istituzioni esterne e nelle scienze vicine) ai nostri piani curriculari e pratiche cliniche; non solo per mantenere la congruenza con gli obiettivi educativi ma, ancora più importante, per contrastare la potenzialità dei processi di indottrinamento e l'abituale innocenza del nostro ambiente claustrale riguardo ai progressi nel vasto orizzonte contemporaneo della salute mentale (Kernberg, 2016, 2017; Garza Guerrero, 2017 ; Wallerstein, 2017).

 2. Rapporti con università e insediamenti accademici
È altamente discutibile se a lungo termine le società-istituti psicoanalitici potrebbero sopravvivere senza un collegamento con università, centri di ricerca e ambienti accademici nelle nostre rispettive comunità (Michels, R. 2017; Wallerstein, 2012; Kernberg, 2017; Garza Guerrero, 2017) .
In linea con questo argomento, il nostro CEIP ha coltivato e mantiene uno stretto rapporto, con le università e le istituzioni educative locali; ma ben consapevole che qualsiasi rapporto praticabile e produttivo con loro dovrebbe essere una strada a doppio senso chiaramente educativa e di ricerca, in contrasto con gli sforzi meramente di proselitismo per cercare l'iscrizione dei candidati.

3. Sistemi di certificazione affidabili        
Al nostro CEIP, accogliamo con favore i recenti sforzi della nostra International Psychoanalytic Association verso lo sviluppo di sistemi affidabili e oggettivi per la valutazione delle competenze: teoriche, cliniche e attitudinali (Israelstam, 2011; Tuckett et al, 2008; Kernberg, 2017, Garza Guerrero, 2017). 
Sistemi di certificazione autentici nel nostro IPA, non solo possono evitare di confondere qualità e standard con l'appartenenza e l'affiliazione, senza mai essere stati esposti a un vero processo di certificazione (solo pagando le quote associative); ma potrebbero anche contribuire a un'attenta rivalutazione delle ben note insidie ​​di il nostro tradizionale sistema di analisi della formazione (Michels, R. 2017; Garza Guerrero, 2017; Kernberg, 2016, 2017; Garza Guerrero, 2017).

 4. Rilevanza sociale     

Senza fornire prove delle nostre potenzialità di rilevanza accademica e sociale, non sarà possibile garantire il sostegno finanziario per i nostri programmi (Stepanski, 2009; Wallerstein, 2012, 2017; Kernberg, 2017; Garza Guerrero, 2017). 
Di conseguenza, riteniamo che solo un riorientamento esterno, interattivo e critico delle nostre società psicoanalitiche, verso la loro integrazione o collaborazione, con programmi di autentica rilevanza sociale possa non solo fornire una vita propria, ma anche aiutare a trascendere il loro senso dell'orientamento , al di là dell'idealizzazione circoscritta delle attività legate unicamente alla formazione dei candidati.

5. Scrittura e pubblicazione scientifica 

La maggior parte delle società tradizionali istituti di psicoanalisi non dispone di una rivista indicizzata che integri un autentico comitato di arbitrato. Inoltre, la maggior parte dei nostri istituti non ha mai pubblicato su una rivista indicizzata esterna.

È fondamentale per le istituzioni psicoanalitiche oggi sviluppare e stimolare una cultura della scrittura scientifica e dell'editoria di alto impatto nelle riviste indicizzate, sia per i docenti che per gli studenti. I candidati dovrebbero essere supportati a tutti i livelli di formazione e durante l'intero programma (Wallerstein, 2012, 2016; Kernberg, 2017; Garza Guerrero, 2017). Se un candidato non impara a scrivere né a pubblicare un articolo durante i suoi anni di formazione, molto probabilmente non lo farà durante la sua vita.

Infine, noi del nostro CEIP, siamo certamente d'accordo con l'idea che il mantenimento dell'identità e del funzionamento psicoanalitico, in un mondo in continuo mutamento, richieda un attento equilibrio tra: il rischio di restare legati all'idealizzazione anacronistica del nostro passato, e la necessità di superare collettivamente le nostre resistenze abituali per affrontare le realtà contemporanee e le sfide per la psicoanalisi di oggi.