Associazione psicoanalitica argentina


Introduzione

L'Associazione Psicoanalitica Argentina, APA, celebra 75 anni dalla sua creazione nel 2017 e il suo riconoscimento da parte dell'IPA nel 1942. È stata la prima Associazione Psicoanalitica dell'America Latina fondata secondo le linee guida dell'Associazione Psicoanalitica Internazionale attraverso la mediazione di Ernest Jones. La nostra Società è stata ufficialmente incorporata nell'IPA, al 16 ° Congresso Internazionale tenutosi a Zurigo nel 1949, il primo che si tenne dopo la seconda guerra mondiale.

Il lavoro dei fondatori, i nostri pionieri, è stato così intenso che l'APA è diventata un centro di diffusione per molti paesi vicini dell'America Latina.



Zurigo 1949



Uomini e donne da tutta l'America Latina sono venuti a Buenos Aires e hanno vissuto qui per molti anni per completare la loro formazione presso l'Istituto di psicoanalisi. Quindi sono tornati in patria per diffondere il seme che si era evoluto qui. Molti di loro divennero pionieri nel loro

propri paesi e ha sempre mantenuto legami scientifici e amichevoli con l'APA.


L'Associazione Psicoanalitica Argentina ha avuto analisti eccezionali che hanno dato contributi originali e duraturi alla teoria e alla tecnica. Questa è stata la base del movimento psicoanalitico argentino, le cui idee all'avanguardia, così come le biografie degli autori che hanno contribuito, sono state recentemente compilate nel Dizionario della psicoanalisi argentina, un lavoro biografico, concettuale e terminologico ancora in costruzione. Una versione eBook sarà presto disponibile. Se vuoi vederne un campione o vuoi acquistarlo, per favore, vai su https: //tienda.apa.org.ar/producto/diccionario-de-psicoanalisis-argentino/.



Dizionario della psicoanalisi argentina



Nel luglio 2017 si terrà a Buenos Aires il 50 ° Congresso IPA. Desideriamo invitarti a visitare l'APA sul nostro sito web www.apa.org.ar e guarda il video che appare alla fine di questa breve presentazione. Saremmo lieti se durante il vostro soggiorno a Buenos Aires desideraste visitare di persona anche la nostra bellissima casa, situata nel cuore della Recoleta.


I pionieri

Nel dicembre 1942 fu istituito un Comitato Esecutivo con Ángel Garma come presidente, Celes Cárcamo come segretario, insieme ad Arnaldo Rascovsky, Enrique Pichón Rivière e Marie Langer. Questi analisti sono conosciuti come i nostri pionieri (altre foto nel nostro sito web).


Fondato da Arnaldo Rascovsky, il primo numero dell'APA apparve nel luglio 1943. È diventata la pubblicazione continua in spagnolo più antica. Accanto alle tendenze attuali della psicoanalisi argentina, i suoi volumi hanno affrontato importanti argomenti controversi in psicoanalisi, senza trascurare l'ambiente sociale e la sua diversità.



1943 - 2016



I suoi principi direttivi editoriali sono sempre stati di far conoscere il lavoro scientifico dei membri dell'Associazione; cioè gli scritti che costituiscono la Scuola Argentina di Psicoanalisi. Il nostro Revista ha incluso la traduzione iniziale e originale in spagnolo e la successiva pubblicazione di manoscritti che rappresentano autori di tutto il mondo, come M. Klein, S. Ferenczi, F. Alexander, O. Fenichel, così come le opere di molti latini e autori nordamericani.

La collezione comprende 350 volumi più completamente digitalizzati che possono essere consultati nel nostro database inserendo hLineamenti.

Nel 1943 divenne attiva anche la Biblioteca APA. Attualmente è la più grande biblioteca psicoanalitica in spagnolo, con un database che contiene oltre 130,000 voci.


I pionieri della scuola argentina intrapresero presto i propri progetti di ricerca, contribuendo principalmente al campo della psicosomatica. Hanno iniziato a pubblicare i loro articoli nel 1948. In questo senso, desideriamo sottolineare il libro sulla patologia psicosomatica, compilato da Arnaldo Rascovsky, con i suoi scritti sull'epilessia infantile, la funzione tiroidea e la sindrome genitale adiposa, e gli articoli di Ángel Garma sulla gastro- ulcera duodenale e colite ulcerosa, i suoi lavori sul sadismo e il masochismo, così come la sua teoria sui sogni traumatici.

Il seme delle idee psicoanalitiche è stato seminato in affollate lezioni tenute presso la Scuola di Medicina dell'Università Nazionale di Buenos Aires (UBA). Fu in queste lezioni che Arnaldo Rascosvky presentò le sue idee sulla psiche fetale e sul filicidio. E. Pichon Rivière, che ha lavorato presso l'asilo locale, si è occupato dei temi delle psicosi e della psicologia sociale. Lì ha progettato il suo Schema concettuale referenziale e operativo e ha esposto il concetto di depressione come unica malattia mentale.

Vale la pena menzionare non solo i lavori di Marie Langer sulle mestruazioni, la gravidanza, l'allattamento al seno e la psicologia femminile, ma anche la concettualizzazione di Luisa Álvarez de Toledo del discorso dell'analista e del paziente come atti linguistici.

Questi primi studi diedero un profilo distintivo al movimento psicoanalitico argentino al quale, poco dopo, nel 1949, si aggiunsero le idee pionieristiche di H. Racker sul controtransfert ei suoi studi sulla tecnica; presto seguite dalle descrizioni di alcuni suoi aspetti da parte di Leon Grinberg con il concetto di identificazione controspettiva.

José Bleger ha sviluppato i suoi studi sul setting psicoanalitico e sulla nozione di posizione indifferenziata precedente alla posizione schizo-paranoide descritta da Melanie Klein.

Gli scritti di Arminda Aberastury sulla psicoanalisi infantile hanno pubblicizzato l'attuazione dell'ora diagnostica del gioco in consultazione, insieme alla pratica della psicoanalisi di gruppo per le madri e i loro figli, nonché la preparazione pre-chirurgica e dentale per i bambini.

Di conseguenza gli studi di dentisti e pediatri sono nati e continuano ad essere pieni di giocattoli. Elizabeth Goode de Garma era un'altra degna di nota analista infantile dell'epoca.

L'importanza acquisita dall'insegnamento della psicoanalisi infantile ha portato nel 1974 alla creazione del Dipartimento di Psicoanalisi dell'Infanzia e dell'adolescenza “Arminda Aberastury” dell'APA, così chiamato in onore del suo precursore.

Ultimo ma non meno importante, dobbiamo menzionare gli studi completi di Jorge Mom sulle fobie e L'inclusione di Madeleine e Willy Baranger del ruolo dell'analista nello sviluppo della teoria dei campi, poi ripreso da André Green, Antonino Ferro e Thomas Ogden, tra gli altri.

Tutti questi contributi scientifici hanno reso Buenos Aires la città più psicoanalitica del mondo.



Autori della Scuola Argentina di Psicoanalisi



L'istituto APA e i suoi candidati

Attualmente l'APA ha 850 membri e 300 candidati. Dalla cosiddetta Riforma del 1974, che ha introdotto nell'Istituto di Psicoanalisi la libertà curriculare e la possibilità di scegliere i membri della Facoltà per i propri Seminari, i candidati hanno raggiunto una presenza attiva in APA. L'origine di questa riforma fu un potente movimento avviato dai candidati, che innescò un cambiamento radicale nell'organizzazione dell'Istituto di psicoanalisi. I candidati hanno il proprio staff di autorità ed entrambi organizzano le proprie attività scientifiche e pubblicano il proprio Journal. I candidati partecipano anche all'attività scientifica centrale che si svolge il martedì.


Movimento



L'APA è una società molto attiva. La maggior parte dei suoi membri partecipa a uno qualsiasi dei suoi comitati di gestione o a gruppi di studio.

Il Consiglio Direttivo è composto da 12 membri, a loro volta responsabili di gruppi di colleghi, denominati Comitati Ad-hoc.

Questi Comitati ad hoc svolgono diversi compiti, come Relazioni Internazionali, Rapporti con i gruppi psicoanalitici affiliati nelle province argentine, che l'attuale amministrazione ha intitolato APA Country. Ogni volta che siamo consultati, il Comitato Stampa e Diffusione si occupa della diffusione delle nostre opinioni sui giornali, alla radio e in TV. Strumenti alleati per la diffusione sono il nostro sito web e le connessioni con i social network, insieme a un giornale online Lun'epoca, E il nostro VCorsi virtuali.

Altri comitati ad hoc sono un comitato per la cultura, un comitato di collegamento con l'università e un comitato speciale incaricato di aggiornare il Dizionario della psicoanalisi argentina.

Oltre all'Istituto di Psicoanalisi, ci sono 7 Dipartimenti e 5 Comitati, tutti eleggibili con votazione ogni 2 anni. Pertanto, ci sono circa 140 persone

coinvolto in funzioni scientifiche e organizzative. I Dipartimenti sono:

  • Arminda Aberastury "Child and Adolescent Department


  • "Enrique Pichón Rivière ”, dipartimento di psicosi


  • Reparto Famiglia e Coppie “Jorge García Badaracco”


  • Dipartimento di Storia "Celes Cárcamo"


  • Dipartimento di Psicosomatica “Arnaldo Rascovky”


  • Reparto Anziani “Edgardo Rolla”


  • Dipartimento di Psicoanalisi e Società


    Il Centro di Ricerca e Orientamento “Enrique Racker” è focalizzato sull'orientamento sociale e comunitario, oltre ad essere in stretto rapporto con ospedali e centri sanitari.

    Altri comitati speciali ed eleggibili sono:


  • Il Comitato editoriale della Revista de Psicoanálisis


  • Il Comitato delle pubblicazioni


Libri a cura di APA



The "Willy Baranger" Library and Database Committee


Inoltre, sono circa 65 i piccoli gruppi organizzati spontaneamente, che nel sistema dei laboratori si uniscono a circa 500 membri, che si dedicano allo studio di vari autori e soggetti psicoanalitici.

Il martedì mattina si svolgono le principali attività scientifiche dell'APA, alcune delle quali simultanee. La presentazione o conferenza del pannello centrale si tiene presso l'Auditorium "Jorge Mom" ​​con una capacità da 120 a 150 persone. Data la quantità di membri che partecipano alla varietà di attività scientifiche, si potrebbe dire che ogni martedì assomiglia a un simposio.


auditorium



A volte queste attività vengono trasmesse alle altre società e centri psicoanalitici del paese. Ci auguriamo che presto saremo in grado di aumentare i nostri collegamenti con loro tramite un nuovo sistema web.

L'APA riceve innumerevoli visitatori stranieri e da esso sono passati i più rinomati analisti. Alcuni di loro sono stati: Hanna Segal, Wilfred Bion, Donald Meltzer, Joyce Mc Dougall, Joseph Sandler, Robert Wallerstein, Piera Aulagnier, DH Widlöcher, Andre Green, Otto Kernberg e recentemente Mark Solms.


Scuole e Società di Psicoanalisi fondate da membri dell'APA



LA APA è un'associazione madre rispetto ad altre società psicoanalitiche. Nei suoi 75 anni di esistenza, non solo ha dato vita ad altre società IPA, come APdeBA e SAP, ma anche i suoi membri hanno creato altre 30 società.

L'APA svolge un'attività incessante. Il suo bellissimo edificio ospita circa 20 persone tra segretarie, bibliotecari, tecnici e addetti alla manutenzione, con un alto spirito di collaborazione e amore per la causa psicoanalitica che nasce dal nostro ambiente vivo e vitale.


Staff amministrativo



Quando verrai a Buenos Aires, la squadra recentemente eletta - che guiderà l'APA per i prossimi due anni - ti accoglierà e speriamo di farti sentire a casa con noi.


Squadra 2017-2019



Ti invitiamo ora a guardare il nostro video.




calorosamente,

Dra Claudia Lucia Borensztejn
Presidente dell'Associazione Psicoanalitica Argentina